Home Parrocchia Catechesi Carità Liturgia Battesimi Confessioni Cresime Matrimoni Funerali Parrocchia Prepositurale Collegiata  Diocesi di Milano - Zona Pastorale IV - Busto Arsizio (Va) Orari S.Messe Calendario 2018/19 Periodico Canto Novo Links Associazioni
Domenica 14 aprile 2019 – Anno C Domenica delle Palme nella Passione del Signore  
TRA LE PALME E GLI ULIVI IL TRIONFO E LA SOLITUDINE 1. La tenerezza dell'amore. Pietro rispose: «Signore, tu lo sai che ti amo». E Gesù: «Altri ti cingeranno e ti  condurranno dove tu non vorrai» (Gv 21). Le forme del peccato e l’amarezza del  tradimento hanno una origine nascosta, confusa, ambigua, contraddittoria, oscura.  A volte la percezione del proprio peccato è così vicina al desiderio di un amore  sincero per Gesù che sembra incomprensibile alla mente umana. La solitudine della colpa invoca una nuova tenerezza, che  è già predisposizione ad una offerta  rinnovata, ad una nuova generosità; è disposizione ad un più grande sacrifico. Tu lo sai Signore. In questi giorni  di Pasqua mi conceda il Signore di uscire all'aperto, nei  campi della Grazia, e di piangere di dolcezza. Mi faccia passare da pianto... a pianto (prima e dopo la tua Pasqua). Il Signore ha pregato per chi, uscito all'aperto, pianse: affinché confermasse la fede dei suoi fratelli (Lc 22,32). Dona anche a me, o Signore, la gioia di confermare qualche mio fratello nella fede: sarò vicino alla sua debolezza, sarò vicino con la mia fragilità  ma insieme  saprò parlare della bellezza della tua grazia, della pace che mette nel cuore. La preghiera di Gesù per me mi sostiene, mi  incoraggia, mi consola. Molte persone crederanno al Signore anche attraverso di me, a motivo del mio sacrificio. Gesù mi ama, mi sorregge, mi accompagna. Può parlare, può tacere. So che non mi abbandona. 2. L’amarezza del peccato  C'è un pianto che nasce dall'amarezza del proprio peccato. É il supplizio di essere lontani da Dio, il non vedere sempre chiara la  strada. É la percezione di un tempo perduto. É la radicale solitudine della fede, nella ricerca sincera del pentimento. S. Ambrogio, ripensa alle città che piangono, agli uomini che si pentono, alle lacrime per il dolore della malattia e delle morti,  alle lacrime per la miseria del proprio peccato. S. Ambrogio scrive: «Coloro che fanno penitenza, ascoltino come devono comportarsi, con quali attenzioni,  con quale  disposizione d’animo, con quale tensione dello spirito, con quale commozione  dei propri sentimenti, con quale conversione del  cuore: Vedi,  o Signore che io sono triste e preoccupato,  il mio animo è sconvolto per il pianto, il mio cuore si è convertito dentro  di me. Lo stesso Signore pianse su Gerusalemme, affinché essa, che non voleva piangere, ottenesse il perdono per le lacrime del  Signore». 
Segreteria Parrocchiale Notiziario Settimanale sul sito web www.belltron.com  è disponibile una APP gratuita e senza nessun costo di abbonamento         Il parrocchiano dovrà scaricare l'APP (o collegarsi da PC)  e selezionare  la parrocchia di riferimento.  La riproduzione della diretta  inizierà automaticamente. Nel caso non ci fossero celebrazioni durante il momento scelto per l'ascolto, sarà possibile riprodurre l'ultima celebrazione effettuata. Per ascoltare le celebrazione  della Basilica di S. Giovanni  e del Santuario di Santa Maria tramite smartphone/tablet/pc © Parrocchia Prepositurale Collegiata San Giovanni Battista Via Tettamanti 4 - 21052 Busto Arsizio (Va) - tel.0331.638232 - email: parroco@bustosgb.it
CONFESSIONI IN BASILICA Settimana Santa  Lunedì - Mercoledì  orari consueti (16.00-18.00)  Mercoledì mattino in S. Maria  ore 10.00-11.30  Mons. Severino Pagani  Giovedì - Venerdì - Sabato Santo  08.00-11.30  e 15.00-18.30  Mons. Severino Pagani  Mons. Antonio Borsani  Don Gabriele Milani  Don Giovanni Patella  Don Francesco Casati  Domenica  di Pasqua  Prima e dopo le Sante Messe
CELEBRAZIONI ALLA PROVVIDENZA VERSO LA PASQUA CON I NOSTRI PARROCI Santa Messa nella Chiesa San Carlo alle ore 15.30 lunedì 15 aprile  Padre Pasquale Ghezzi, Parroco del Sacro Cuore
-
GETZEMANI ALZATEVI E PREGATE PER NON ENTRARE IN TENTAZIONE dalla sera del Giovedì Santo fino al Sabato Santo nel Battistero della Basilica di San Giovanni è predisposto l’altare della riposizione La tradizione cristiana invita a vistare il Signore Gesù pensando all’agonia di Gesù nel  Getzemani
PRANZO POVERO un pane e una minestra Venerdì Santo 19 aprile presso l’Oratorio S. Luigi in via Miani, 3. sarà possibile condividere il pasto povero  dalle 12.00 alle 14.00 e  dalle 19.00 alle 21.00  Il ricavato delle offerte è destinato a progetti in favore dei più bisognosi.
ALLA SERA DEL VENERDÌ SANTO le Parrocchie di S. Giovanni, S. Michele e Sacro Cuore celebrano la VIA CRUCIS ALLE ORE 21.00 nella Chiesa di S Michele percorso: Oratorio S. Filippo, Museo del Tessile, S. Michele  
Getzemani dei Giovani presso il Centro Giovanile Stoà Giovedì - Venerdì - Sabato Santo  
CALENDARIO CELEBRAZIONI TRIDUO PASQUALE